Posta Elettronica Certificata - PEC

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampa

Posta Elettronica Certificata (PEC)

A seguito del grande afflusso di richieste di caselle PEC concentratosi negli ultimi giorni, il *Ministero dello Sviluppo Economico*, tramite la Circolare n. 224402 [1] del 25 novembre 2011, ha chiesto provvisoriamente ad Unioncamere di non applicare le sanzioni previste dalla legge per la mancata comunicazione del proprio indirizzo PEC al Registro Imprese entro il 29/11/2011. Qualora non avesse ancora provveduto alla comunicazione della casella PEC al Registro Imprese La invitiamo a farlo al piu' presto al fine di non incorrere nell’applicazione delle sanzioni previste dall'art. 2630 C.C., sospese solo provvisoriamente.


Posta Elettronica Certificata, acronimo PEC è il sistema email che ha valore legale pari alla raccomandata con ricevuta di ritorno, rivolto ad: aziende e professionisti [vedi normativa].

Il sistema PEC prevede che il mittente e il destinatario dispongano entrambi di questa tecnologia. Questo permette di certificare l’avvenuta consegna, la data e l’ora di consegna e il contenuto consegnato.

I vantaggi

  • riduzione dei tempi - niente file e spedizione in tempo reale da qualunque computer collegato alla rete;
  • certificazione - contenuto, data e ora di spedizione, autenticità della casella del mittente;
  • allegare al messaggio documenti di qualsiasi formato - progetti, file audio e video;
  • immediatezza utilizzo dei file - possibilità di utilizzare immediatamente i documenti ricevuti direttamente nel formato in cui sono stati creati;
  • taglio dei costi di spedizione - buste, lettere, francobolli, fax;
  • eliminazione ricevute e documenti cartacei - cartelline, contenitori, armadi, ecc.. .

Caratteristiche del servizio PEC

  • dotato di antivirus e antispamming ed e' sempre aggiornato alla normativa vigente;
  • casella PEC personalizzata con il nome del tuo dominio Invio e ricezione IN/OUT senza limiti;
  • ampiezza di ogni casella PEC: 1 GB;
  • dimensione max del messaggio: 50 MB;
  • numero max destinatari: 500 totali;
  • non ripudiabilita' del messaggio inviato/ricevuto;
  • garanzia dell'identita' del mittente;
  • ricevuta di avvenuta e mancata consegna;
  • accesso dai piu' comuni client di posta (Outlook, Outlook Express, Thundebird, Eudora);
  • accesso via web, attraverso canale sicuro HTTPS;
  • utilizzabile per comunicare con tutti gli indirizzi PEC;
  • conformita' alla normativa vigente (DPR 11 febbraio 2005 n.68, DM 2 novembre 2005).

 

PEC DOMINIO:

Euro 85.00 canone annuale

  • Un dominio .it/com/net/org/biz/info/name/us/eu: incluso;
  • Spazio web professionale in server italiani;
  • Traffico 10 GByte/mese;
  • Spazio Disco 25 MB;
  • Indirizzi e-mail illimitati con ampiezza singola email 50MB, protezione AntiSpam, 50 (pop3) caselle di posta;
  • Caselle di posta elettronica certificata;
  • Risponditori illimitati “mail di cortesia”;
  • Webmail Il servizio di posta elettronica completamente on-line;
  • Statistiche Accessi;
  • Supporto: FrontPage, e-mail AntiVirus, PHP, Perl, Apache Tomcat (JSP - JavaServer Pages);
  • opzionale: DataBase MySQL, Accesso Sicuro SSL, e-commerce;
  • Assistenza tecnica telefonica e tramite internet.

 

PEC UPGRADE:

Euro 15.00 canone annuale

 


Normativa:

Il decreto legge n. 185 del 29 novembre 2008, pubblicata sulla GU n. 280 del 29 novembre 2008, S.O. n. 263 convertito nella legge n. 2/2009.

Nuove imprese:

  • La normativa prevede che le imprese costituite in forma societaria sono tenute a indicare il proprio indirizzo di posta elettronica certificata nella domanda di iscrizione al registro delle imprese.

Imprese esistenti:

  • Le imprese già costituite in forma societaria alla medesima data di entrata in vigore del succitato decreto, hanno l’obbligo di comunicare al registro delle imprese l’indirizzo di posta elettronica certificata entro tre anni (29/11/2011) dalla data di entrata in vigore del succitato decreto.

Professionisti iscritti in albi ed elenchi istituiti con legge dello Stato:

  • Devono comunicare ai rispettivi ordini o collegi il proprio indirizzo di posta elettronica certificata entro un anno (29/11/2009) dalla data di entrata in vigore del succitato decreto.

Ordini e i collegi:

  • Devono pubblicare in un elenco riservato, consultabile in via telematica esclusivamente dalle pubbliche amministrazioni, i dati identificativi degli iscritti con il relativo indirizzo di posta elettronica certificata

Fonte e info: www.cnipa.gov.it [nuova finestra]


Unpuntonet rivende la certificazione di Aruba Pec S.p.A. accreditato presso il Centro Nazionale per l'informatica nella Pubblica Amministrazione (CNIPA) http://www.cnipa.gov.it/site/it-IT/ .